In memoria del poeta e latinista abate
Francesco Carboni di Bonnanaro,
sepolto nella chiesa parrocchiale di S. Martino a Bessude.

 

Salve, anima eletta e gloriosa
che da Bisundas spiegasti l'ale,
tua ultima dimora essenziale
nella terrena vita dolorosa.

La magion di Martino luminosa
in cui la Carità vive immortale,
t'ebbe sacro orator spirituale
e dove la tua cenere riposa.

Allorquando nascesti in te si pose
l'evangelico Spirito Cristiano
guidando le virtù imperiose,

Le Muse del Cenacolo Romano
ti furono compagne affettuose
nel fulgido idioma virgiliano.

 

Marzo 1946